Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Capitoli in Approfondimento

NUTRIZIONE

CONSIGLI ALIMENTARI

PERCORSO BENESSERE

DOMANDE & RISPOSTE

GESTIRE LE CALORIE

CURA DELLA PERSONA

SCIENZA / GARANZIE

RICETTE

FITNESS

SPONSORIZZAZIONI

DICONO DI NOI

LAVORA CON NOI

Fonte: https://www.vanityfair.it/benessere/dieta-e-alimentazione/2019/10/09/proteine-vegetali-herbalife-tri-blend​
Rubrica: BENESSERE DIETA E ALIMENTAZIONE 09 Ottobre 2019

Un mix (perfetto) di proteine vegetali


Herbalife presenta Tri Blend, il nuovo prodotto della linea Select dedicata all'integrazione green

Oggi gli italiani sono molto più consapevoli di quello che mangiano rispetto a 20-25 anni fa, questo è evidente. Lo ha dimostrato anche la ricerca Dagli anni ’90 ad oggi, come sono cambiati l’alimentazione e gli stili di vita degli Italiani? promossa lo scorso anno, in occasione dei suoi primi 25 anni made in Italy, da Herbalife Nutrition. Ne emergevano dati secondo cui gli adulti sopra i 40 anni di oggi sono più propensi a condurre stili di vita sani e attivi e a consumare in prevalenza cibi sani, rispetto a 25 anni fa. Ben il 41% ha dichiarato di avere un’alimentazione equilibrata, mentre 25 anni fa il dato era molto più basso: solo il 27%.

Non tutto quello che solo qualche anno fa era osannato come sano rimane valido allo stato attuale. Di recente, ad esempio, uno studio giapponese pubblicato su Jama Internal Medicine ha dimostrato come chi consuma buone quantità di proteine vegetali, preferendo soprattutto legumi, noci e soia riduce del 13% il rischio di mortalità prematura e del 16% le probabilità di morire per cause cardiovascolari. Se qualcuno lo avesse sostenuto anche solo 10-15 anni fa non sarebbe stato ascoltato.

Herbalife Nutrition, da sempre attenta all’evoluzione scientifica rispetto alla salute e alla scienza della nutrizione ha lanciato sul mercato un nuovo prodotto che si basa proprio su questi elementi, cioè sul valore nutritivo delle proteine vegetali. Si chiama Tri Blend ed è il secondo prodotto sviluppato da Herbalife Nutrition all’interno della nuova linea Select dedicata allo straordinario potenziale delle proteine vegetali. Una combinazione di proteine di pisello, quinoa e semi di lino in grado di fornire una miscela proteica completa. A basso contenuto di zuccheri e con un buon sapore, è al 100% vegano, contiene ingredienti naturali e biologici, vitamina C e sette minerali chiave perfetti per coloro che cercano un’alimentazione naturale e ad alte prestazioni. Concretamente è un concentrato in polvere di macronutrienti fondamentali a base vegetale in grado di sostituire uno snack pre e post allenamento, contribuendo a integrare l’apporto proteico di origine vegetale, fibre, vitamine e minerali.

https://www.hlifepoint.it/tri-blend-select.html

«Chi sceglie di introdurre nella propria alimentazione cibi ricchi di proteine vegetali fa del bene a sé stesso e al proprio organismo – sottolinea Roberto di Battista, specialista in medicina interna e dietologia e consulente Herbalife Nutrition – è stato dimostrato ampiamente, infatti, come tali sostanze contribuiscano a ridurre del 13% il rischio di mortalità prematura e del 16% le probabilità di morire per cause cardiovascolari. Le proteine sono i costituenti fondamentali delle cellule e possono essere di natura animale e vegetale. Entrambe apportano benefici al nostro corpo ma, mentre le prime sono ricche di aminoacidi essenziali ma si trovano generalmente in alimenti che contengono anche grassi saturi e colesterolo, le proteine vegetali no. Per questi motivi sarebbe preferibile scegliere un tipo di alimentazione varia che preveda un importante introito di elementi proteici vegetali come ad esempio i legumi, la frutta secca e alcuni cereali come la quinoa che, oltretutto è anche molto ricca di minerali come fosforo, magnesio e zinco, e di grassi insaturi ed è indicata per l’alimentazione dei celiaci perché priva di glutine».

Herbalife conta su un’esperienza di 40 anni in tema di nutrizione e benessere. Rebecca Varoli Piazza, nominata recentemente nuova Country director Italy, conferma l’attenzione che l’azienda investe nella ricerca e sviluppo dietro a ogni prodotto: «Da sempre ci riteniamo all’avanguardia rispetto ai temi legati al benessere alimentare delle persone. Sono i dati che parlano per noi: sviluppiamo e commercializziamo in oltre 90 Paesi una vasta gamma di prodotti di alta qualità per il controllo del peso, l’integrazione, la nutrizione mirata, lo sport e la cura della persona. Per realizzare ciò dal 1980, i prodotti Herbalife Nutrition sono studiati da un Comitato consultivo per la nutrizione e ben 300 ricercatori e la loro formulazione è avvalorata dalla letteratura scientifica e da test clinici. La sicurezza dei nostri prodotti viene confermata inoltre dalle importanti partnership sportive in Italia e nel mondo e l’utilizzo da parte di grandi campioni del fitness e dello sport, come quella con il Coni dalle Olimpiadi del 2016, rinnovata anche per le prossime a Tokyo nel 2020, passando per il campione internazionale di calcio Cristiano Ronaldo».

«Recentemente abbiamo realizzato un sondaggio su un campione di mille clienti, che ci ha dimostrato come le persone non sono più solo interessate alla perdita del peso, ma al proprio benessere a 360 gradi – aggiunge Andrea Bertocco, direttore scientifico Emea – abbiamo appurato come la categoria interessata al benessere rappresenta oggi ben il 75% dei nostri clienti e questo sottolinea anche la transizione che Herbalife Nutrition ha avuto negli ultimi dieci anni: da azienda produttrice di pasti sostitutivi ad azienda di wellness nutrizionale. Da qui nasce il Tri Blend, dal nostro impegno nello sviluppo di una nuova linea di frullati ad alto contenuto proteico, basati su nuovi blend proteici, quali le proteine pisello, quinoa, semi di lino e altre alternative di origine vegetale».

Anche il modello di vendita di Herbalife sembra fare la differenza. Il gruppo punta a creare occupazione in Italia attraverso la vendita diretta, un modello che negli ultimi anni ha ottenuto importanti risultati nel nostro Paese e nel Mondo.«Al prodotto di altissima qualità si unisce il modello di business all’avanguardia e modulabile alle esigenze delle varie fasce di età – conclude Varoli Piazza – come confermano i recenti dati sia dell’Associazione vendite dirette servizio consumatori e una ricerca condotta da Herbalife Emea in quattro dei mercati principali in Europa (Italia, Francia, Germania e Spagna), la vendita diretta a livello mondiale nel 2018 ha realizzato un fatturato globale di 192,9 miliardi di dollari, con un incremento del 1,2% rispetto al 2017. Nella nostra azienda sono oltre 100mila tra distributori indipendenti e clienti privilegiati, di cui ben 60% sono donne ed il 40% sono tra i 18 e i 38 anni. Questi dati sono la dimostrazione di come la vendita diretta rappresenti una potenziale opportunità di crescita per l’occupazione in particolar modo per quella femminile e giovanile».

https://www.hlifepoint.it/tri-blend-select.html